Bagno di folla

FESTA CARABINIERI A IMPERIA. La soddisfazione del Comandante provinciale Zarbano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/06/2016 alle ore 18:32.
FESTA CARABINIERI  A IMPERIA. La soddisfazione del Comandante provinciale Zarbano 2
FESTA CARABINIERI A IMPERIA. La soddisfazione del Comandante provinciale Zarbano 2

Imperia - Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Imperia ha espresso piena soddisfazione e riconoscenza per le numerose attestazioni di stima, soddisfazione e vicinanza alla “Benemerita”, che sono continuate a pervenire presso il Comando Provinciale, anche nella giornata di oggi, da parte dei partecipanti alla festa dell’Arma dei Carabinieri tenutasi presso la storica caserma “Somaschini” nella serata del 6 giugno scorso. E’ stata la festa di tutti i cittadini, che sono corsi numerosi ai festeggiamenti del 202° annuale della fondazione dell’Arma. La solenne cerimonia, che si è tenuta nel piazzale della caserma di Viale Giacomo Matteotti ad Imperia, ha visto aprire le porte del presidio dell’Arma imperiese a tutta la cittadinanza. Una festa caratterizzata dalla partecipazione di numerosissime persone invitate, tra autorità militari, religiose e civili, oltre ai molti amici dell’Arma, e che, nonostante le previsioni meteo nelle prime ore pomeridiane non fossero molto rassicuranti, si è regolarmente svolta nel piazzale della “Somaschini”, come tra l’altro ha sempre preferito fare il Colonnello Luciano Zarbano, profondamente convinto che festeggiare nella propria “casa” riserva agli invitati un clima di maggiore accoglienza e maggior calore umano. A centinaia sono giunti per assistere all’evento, che si ripete ogni anno da più di due secoli e che eleva al cielo i principi e i valori dei Nostri Carabinieri. “NEI SECOLI FEDELI” è il loro sacro motto, fedeli alle istituzioni e agli italiani, ormai da più di due secoli, da quando nel 1814 sono stati fondati per ergersi a paladini della Giustizia e dei più alti valori umani. Difensori della patria italiana, protettori dei più deboli, da sempre con i cittadini e per i cittadini, così come ribadito durante il discorso tenuto dal Comandante Provinciale, Colonnello Luciano ZARBANO. E, infatti, il numerosissimo pubblico ha enormemente applaudito la profonda esternazione di valori che il Comandante dell’Arma imperiese è riuscito ad infondere nella gente in circa un’ora di cerimonia, in cui tutti si sono sentiti avvolti nel Nostro Tricolore, in cui ognuno si è sentito elevato al simbolo della nostra identità, la bandiera italiana, bella, maestosa e sventolante sul pennone del piazzale. Imponente e toccante l’ingresso del Gonfalone della Città di Imperia e, subito dopo, quello della Provincia di Imperia, quest’ultimo decorato di medaglia d’oro al valor militare. Come formali e austeri sono stati gli onori resi al Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Luciano Zarbano, che ha passato in rassegna lo schieramento. E’ proprio quello che desidera oggi ancor di più la gente italiana, vedere l’orgoglio e la passione del Nostri Carabinieri, imperterriti, rigorosi, brillanti di compostezza e ordine militare. Gli Italiani li amano da sempre e da sempre li vedono quali loro protettori, sempre pronti e presenti al fianco di tutti e davanti a tutti. Dopo la lettura dell’Ordine del giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale C.A. Tullio Del Sette, commovente è stato il momento in cui il Prefetto di Imperia, Silvana Tizzano, ed il Colonnello Luciano Zarbano hanno apposto una corona d’alloro al monumento ai Caduti, onorandoli anche con la contestuale lettura di una poesia a loro dedicata. Ancora maggiori emozioni sono state infuse poi dalla successiva lettura, da parte di un alunno dell'Istituto scolastico Nostra Signora della Misericordia di Imperia, della poesia “Ricordi di un Carabiniere”. Vi era così tanta gente come mai se n’era vista. Sono stati stimati circa 550 spettatori. Ben quindici i militari premiati per meriti di servizio, con la concessione di elogi ed encomi frutto di eroici interventi per sventare rapine ed arrestare in flagranza criminali armati, oppure elargiti per delicate indagini che hanno permesso di assicurare efferati malfattori alla Giustizia, od anche per aver svolto delicate e pericolose missioni all’estero in Kosovo o a Baghdad (Iraq), in quello che rappresenta oggi lo scenario bellico più cruento e rischioso. Ma nulla spaventa i Nostri Carabinieri, il cui più alto valore è issare in alto la bandiera italiana, costi quel che costi, a sprezzo del pericolo e a difesa dei più alti ideali di libertà. Il Comandante Provinciale e tutti i Carabinieri della Provincia di Imperia ringraziano i cittadini imperiesi giunti in massa alla cerimonia, le Autorità militari, religiose e civili, i colleghi delle altre Forze di Polizia, i fratelli d’Arma della Gendarmeria francese e le Autorità transalpine presenti. Un grazie ancora una volta agli intervenuti, che con la loro presenza hanno voluto testimoniare, una volta in più, la loro vicinanza, il loro affetto e il profondo legame che lega i Carabinieri alle Comunità in cui operano e con cui hanno condiviso, in un meraviglioso contesto serale del ponente ligure, questi momenti di unione e di spirito nazionale.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica